Logo Logo
Cookiebot

 

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e la Direttiva ePrivacy (ePR) influiscono sul modo in cui tu, in quanto titolare di un sito web, devi ottenere il consenso degli utenti provenienti dall'UE.

 

Prova ora il nostro test di conformità gratuito per verificare se l'utilizzo dei cookie e del tracking online sul tuo sito web è conforme a GDPR/ePR.

The IAB Framework, compliant cookie consent and the GDPR

Aggiornato in data 31 agosto 2020.


IAB Europe (dall'inglese Interactive Advertising Bureau) ha creato il GDPR Transparency and Consent Framework (TCF) per assistere gli editori, le industrie tecnologiche e gli inserzionisti nell'essere conformi al GDPR e alla Direttiva ePrivacy dell'UE.

Il 1° maggio 2020 l'IAB ha lanciato la versione 2.0 del Transparency and Consent Framework (TCF 2.0) e la relativa integrazione Cookiebot è migrata automaticamente.

In questo articolo diamo un'occhiata al framework di IAB, alle novità del TCF 2.0 e al funzionamento di Cookiebot come integrazione.


Quali sono le novità dell’IAB Transparency and Consent Framework 2.0 (TCF 2.0)?


Il TCF 2.0 di IAB accresce la possibilità per gli utenti di fornire o negare il consenso, nonché di opporsi al trattamento dei loro dati.

Il consenso ora è anche più granulare per gli utenti, che hanno un maggiore controllo sul fatto che i Venditori siano o meno autorizzati ad utilizzare i loro dati personali.

Un'altra novità del Transparency and Consent Framework (TCF 2.0) di IAB è la possibilità per gli editori di limitare gli scopi per i quali i Venditori possono elaborare i dati personali sui siti web degli editori.

Per saperne di più sul nuovo IAB TCF 2.0, leggi qui.

Non sei sicuro che il tuo sito web sia conforme al GDPR? Verificalo con il test di conformità gratuito di Cookiebot.

Prova gratuitamente Cookiebot per 30 giorni... o per sempre, se il tuo sito web è di dimensioni contenute.


Cookiebot e il nuovo Framework IAB (TCF 2.0)


Il 1° maggio 2020 l'integrazione IAB di Cookiebot è migrata automaticamente dal vecchio al nuovo framework IAB (ovvero il TCF 2.0).

L'integrazione di Cookiebot con l'IAB Transparency and Consent Framework 2.0 continua ad essere un'integrazione opzionale al core consent framework nella soluzione Cookiebot.



Cookiebot integration with IAB TCF 2.0

Il banner di consenso di Cookiebot con la nuova integrazione IAB TCF 2.0.



L’integrazione di Cookiebot consiste in un riquadro aggiuntivo nel banner di consenso dei siti web registrati presso l'IAB, come nell' immagine qui sopra.

Il riquadro si chiama "Impostazione degli annunci", e da lì gli utenti finali possono scegliere tra gli scopi e i Venditori di IAB prima di trasmettere il loro consenso.

Noi consigliamo di utilizzare l'integrazione del framework IAB come supplemento e non come sostituto della normale soluzione Cookiebot.

Questo perché il modello di consenso di IAB agisce segnalando il consenso dell'utente ai venditori di pubblicità, mentre il modello di consenso di Cookiebot funziona bloccando i venditori non autorizzati.

Questa è una differenza sostanziale perché, ai sensi del GDPR, è l'editore (cioè tu, come proprietario del sito web) ad essere responsabile per tutte le attività di tracciamento e di raccolta dei dati personali che avvengono sul suo dominio - anche se sono effettuate da parte di terzi.

Cookiebot elimina la dipendenza dalla buona fede dei venditori e conferisce al proprietario del sito web un reale potere di controllo. Utilizzando Cookiebot come integrazione nel framework IAB (TCF 2.0), ti garantisci la piena conformità al GDPR.

Per garantire che i consensi degli utenti siano rispettati dai venditori di pubblicità, la tecnologia di scansione di Cookiebot monitora tutti i cookie e i tracker analoghi utilizzati dai venditori sul sito web, contrassegnandoli come non consensuali nel rapporto di scansione.

Se vuoi saperne di più sull'implementazione e i dettagli tecnici del framework IAB (TCF 2.0) e Cookiebot, leggi qui il nostro articolo di supporto tecnico.

Cookiebot supporta anche l'IAB CCPA Compliance Framework. Per saperne di più su come essere conforme alla legge californiana sulla protezione dei dati, leggi qui.

Prova Cookiebot gratuitamente per 30 giorni... o per sempre, se il tuo sito web è di piccole dimensioni.


L’impareggiabile tecnologia di scansione di Cookiebot

Tra tutte le piattaforme di gestione del consenso che si trovano sul mercato, Cookiebot è una delle poche che garantisce una piena conformità.

L'ineguagliabile tecnologia di scansione di Cookiebot individua tutti i cookie e i tracker e li controlla automaticamente fino a quando gli utenti non vi abbiano acconsentito, rendendo così possibile una reale conformità con il Regolamento generale sulla protezione dei dati e la Direttiva ePrivacy dell'UE.

Cookiebot effettua ogni mese scansioni approfondite del tuo dominio per assicurarsi che tu sia sempre a conoscenza di quali tracker e cavalli di troia di terze parti vengono caricati sul tuo sito web.

Leggi qui alcuni fatti allarmanti sul tracciamento sui siti web.

Cookiebot presenta quindi ai tuoi utenti un'autentica scelta in merito al consenso, grazie al nostro banner di consenso.



IAB TCF 2.0 and Cookiebot go hand in hand.

Il banner di consenso standard di Cookiebot per la conformità a GDPR/ePR.



Il rapporto di scansione può essere pubblicato sotto forma di dichiarazione dei cookie sul tuo sito web, ad esempio come parte integrante della informativa sulla privacy o della cookie policy del tuo sito.

Tutti i consensi forniti sono conservati in modo sicuro come prova che il consenso è stato prestato ed è stato rinnovato annualmente.

L'utente può agevolmente modificare lo stato del proprio consenso in ogni momento.

L'utilizzo di Cookiebot è gratuito se hai meno di 100 sottopagine (URL unici).

Prova ora Cookiebot.


Cos’è il Framework IAB e come rispetta i requisiti del GDPR?


IAB Europe (Interactive Advertising Bureau, ovvero “ente per la pubblicità interattiva”), è un'organizzazione commerciale per gli inserzionisti e i venditori online, che sviluppa e disciplina gli standard del settore e le procedure ottimali, conduce ricerche e fornisce supporto legale.

Nel maggio 2018, in preparazione all'applicazione della legge UE sulla protezione dei dati e sulla privacy, ossia il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), il Tech Lab di IAB ha messo a punto un quadro di riferimento (Framework) in collaborazione con IAB Europe.

Questo quadro di riferimento è stato denominato "IAB Europe Transparency & Consent Framework".

Il Framework IAB stabilisce una piattaforma comune per la collaborazione tra gli editori, gli inserzionisti e i provider di gestione del consenso, contribuendo così ad agevolare il processo di conformità ai requisiti del GDPR.

Il Framework si configura soprattutto come un mezzo standardizzato per comunicare lo stato del consenso dell'utente tra le prime parti, come gli editori, le terze parti, come gli inserzionisti, e il sistema per la gestione del consenso in uso sul sito web della prima parte.


Quali sono i requisiti del GDPR e cosa significano per gli inserzionisti?

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) prevede requisiti rigorosi per la raccolta, l'archiviazione, l'utilizzo e la condivisione dei dati personali.


Requisiti per il consenso conforme secondo il GDPR

Affinché la gestione del consenso sul tuo sito web sia conforme, devi fare in modo che il consenso sia:

Inoltre,

In base al GDPR, le aziende, le organizzazioni e i siti web possono elaborare i dati dei loro utenti solo se ne hanno il loro specifico consenso o se la finalità rientra in una delle categorie comprese nei sei motivi legittimi per il trattamento dei dati.

Il GDPR ha una portata estremamente ampia sia dal punto di vista geografico, sia per quanto riguarda la portata, sia in termini di rigorosità.

Dal punto di vista geografico, perché riguarda non solo tutte le organizzazioni che operano all'interno dell'Unione Europea, ma anche tutte le organizzazioni esterne all'UE che hanno cittadini europei come utenti.

Per quanto riguarda la portata, in virtù della sua vasta definizione di dati personali.

Nel GDPR, i dati personali non sono soltanto i dati direttamente connessi a un individuo, come un nome o un numero di identificazione, ma anche i dati che possono essere selezionati e associati ad altri dati per identificare una persona fisica.

Ad esempio, i dati relativi alla posizione, che possono essere combinati con dati su interessi personali o professionali, o con dati riguardanti l'identità fisica, psicologica, genetica, mentale, economica, culturale o sociale dell'individuo.

Nella pratica, questa definizione così estesa implica che i cookie di marketing e tutti gli altri tipi di tracciamento, che ad esempio registrano, memorizzano o condividono il comportamento e le preferenze degli utenti, sono soggetti al GDPR.

Ciò riguarda sostanzialmente l'intero settore della pubblicità e del marketing online, nonché tutti coloro che sono coinvolti in tale ecosistema, compresi, su larga scala, gli editori su Internet, i quali si avvalgono dei network pubblicitari come importante fonte di reddito.

In termini di rigorosità, perché le multe per inadempienza sono molto elevate: il 4% del fatturato annuo globale o 20 milioni di euro, a seconda di quale dei due importi sia il più elevato.

Qual è l'obiettivo del Framework IAB?

Lo scopo dello IAB Framework è quello di creare una cooperazione standardizzata tra gli editori online, gli inserzionisti e le aziende tecnologiche che provvedono alla gestione del consenso, al fine di soddisfare i requisiti del GDPR per la trasparenza e il consenso degli utenti.

Nel quadro di riferimento, questi tre gruppi sono chiamati rispettivamente " publishers" (editori), "vendors" (venditori) e "CMP" (provider di gestione del consenso).

Chi sono gli editori, i venditori e le CMP nel Framework IAB, e qual è la relazione tra di loro?

Come funziona il Framework IAB?

In pratica, lo IAB Framework funziona come un sistema per comunicare lo stato del consenso dell'utente tra le prime parti (cioè gli editori), le terze parti (cioè gli inserzionisti) e il provider di gestione del consenso impiegato sul sito web della prima parte.

Con il Framework IAB, gli editori selezionano i fornitori desiderati da un elenco di venditori che si sono iscritti al Framework.

Questo elenco è chiamato "Global Vendor List" (GVL, elenco globale dei venditori”.

Per poter partecipare al Framework, il venditore deve accettare una serie di condizioni, come ad esempio:

Si potrebbe quindi considerare Global Vendor List come a una sorta di registro dei venditori in whitelist, che hanno aderito alle regole del Framework.

Quando un editore si iscrive al Framework IAB, seleziona uno o più venditori dalla Global Vendor List, con i quali desidera collaborare.

Lo stato di consenso dell'utente viene memorizzato in un cookie di prima parte nel browser dell'utente e condiviso lungo la catena di informazioni pubblicitarie del Framework IAB.

Una volta che l'utente ha effettuato la selezione, i venditori prescelti (e non altri) hanno accesso all'elaborazione dei dati dell'utente per le finalità rilevanti.


Cookiebot e la conformità a GDPR & CCPA attraverso l'IAB


Utilizzando Cookiebot come piattaforma per la gestione del consenso sul tuo sito web, ti garantisci la conformità sia al GDPR dell'UE che al CCPA della California.

Con l'integrazione di Cookiebot per il Framework IAB (TCF 2.0), gli inserzionisti e gli editori si assicurano anche la raccolta e il trattamento dei dati sia conforme a tutti i livelli.

Prova ora Cookiebot gratuitamente.


FAQ


Cos'è l'IAB Transparency and Consent Framework?

L'IAB Transparency and Consent Framework è un metodo standardizzato per gli inserzionisti e i professionisti del marketing online per comunicare lo stato del consenso dell'utente tra le prime parti, le terze parti e il sistema di gestione del consenso in uso sul sito web della prima parte.

Prova gratuitamente l'integrazione IAB TCF di Cookiebot.


Come funziona il TCF IAB?

L'IAB Transparency and Consent Framework agisce come un sistema per comunicare lo stato del consenso dell'utente tra le prime parti (cioè gli editori), le terze parti (cioè gli inserzionisti), e la piattaforma di gestione del consenso in uso sul sito web di prima parte. Gli editori selezionano i venditori desiderati da una lista di venditori che si sono iscritti al Framework. Quando un editore si iscrive al Framework IAB, seleziona uno o più fornitori dalla Global Vendor List. Lo stato di consenso dell'utente viene memorizzato in un cookie di prima parte sul browser dell'utente e condiviso lungo la catena di informazioni pubblicitarie del Framework IAB.

Prova Cookiebot gratuitamente per 30 giorni... o per sempre, se il tuo sito web è di piccole dimensioni.


Cosa c'è di nuovo nell'IAB TCF 2.0?

L'IAB Transparency and Consent Framework 2.0 estende la possibilità per gli utenti di concedere, negare o revocare il consenso, nonché di opporsi al trattamento dei loro dati. Gli utenti possono controllare se i Venditori sono autorizzati a utilizzare i loro dati personali, mentre gli editori possono limitare gli scopi per i quali i Venditori elaborano i dati personali sui siti web degli editori.

Prova Cookiebot gratuitamente per 30 giorni... o per sempre, se il tuo sito web non è troppo grande.


Come si integra Cookiebot con il TCF IAB 2.0?

Cookiebot si integra con l'IAB Transparency and Consent Framework 2.0 attraverso un riquadro aggiuntivo nel banner di consenso dei siti web registrati presso l'IAB. Da “Impostazione degli annunci”, gli utenti finali hanno la possibilità di scegliere tra gli scopi e i Venditori di IAB prima di esprimere il proprio consenso.

Per saperne di più su Cookiebot e provarlo gratuitamente per 30 giorni, clicca qui.


Risorse


IAB aggiorna il suo Transparency & Consent Framework (in inglese)

Homepage del Framework IAB: Advertisingconsent.eu (in inglese)

AdExchanger: IAB Europe e IAB Tech Lab vanno online con il GDPR Consent Framework (in inglese)

ClearCode: Come funziona GDPR Transparency and Consent Framework di IAB dal punto di vista tecnico (in inglese)

Digiday.com: Le linee guida di IAB Europe per il GDPR, spiegate (in inglese)

Digitalcontentnext: Perché il GDPR Transparency and Consent Framework di IAB è destinato a fallire tra gli editori (in inglese)

IAB Europe: Le specifiche del Transparency & Consent Framework diventano globali con l'aumento della partecipazione del settore (in inglese)

IAB Tech Lab: GDPR Transparency and Consent Framework (in inglese)

IAB Tech Lab: Proposta di framework per la trasparenza dei dati e standard di automazione lungo la catena di fornitura dei dati (in inglese)

MarTech Today: Google aderisce al Transparency and Consent Framework di IAB Europe (in inglese)

MarTech Today: IAB Tech Lab introduce un Data Transparency Framework (in inglese)

Pagefair: Rischi del meccanismo di consenso proposto da IAB Europe (in inglese)

Pagefair, risultato di una ricerca: in che percentuale gli utenti acconsentiranno al tracciamento per la pubblicità? (in inglese)

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR)

YouTube: il Transparency and Consent Framework di IAB Europe - Approfondimento delle specifiche tecniche (in inglese)

Nuovo Google Consent Mode 

Cookiebot si integra perfettamente con il nuovo Google Consent Mode

Rendi conforme l'uso dei cookie e del tracciamento online sul tuo sito ora!

Provalo gratuitamente